Breve articolo dedicato alle domande, risposte e dubbi che affliggono i viaggiatori sull’autorizzazione necessaria per entrare negli Stati Uniti: l’ESTA o Electronic System for Travel Authorization.

Prima cosa: il sito ufficiale dove compilare l’Esta è solo e soltanto il seguente

https://esta.cbp.dhs.gov/

diffidate di altri siti pseudo ufficiali!

Vi faccio questa raccomandazione perchè più volte mi è capitato che amici e conoscenti cercassero in rete Esta e taaaac venivano reindirizzati su siti non ufficiali che fanno semplicemente da intermediario, facendovi fare gli stessi passaggi e compilare gli stessi moduli del sito americano e inviandolo a loro cura al sistema centrale, ovviamente chiedendovi a fine procedura un costo per questo, scusate la franchezza, INUTILE servizio. Selezionate la vostra lingua in alto a destra (io ho già inserito il link in italiano qui) e seguite le facili istruzioni a seconda che dobbiate compilare una nuova domanda (prima volta negli Stati Uniti o autorizzazione precedentemente scaduta), oppure che dobbiate verificare lo stato e la scadenza di un’autorizzazione già richiesta.

Seconda avvertenza: il costo dell’Esta è attualmente di 14 $ , non un dollaro in più. Se state pagando una cifra maggiore significa che siete capitati sui siti di cui sopra.

Terza cosa: potete selezionare la procedura per una domanda individuale (solo per voi stessi), oppure quella di gruppo, nel caso vogliate fare un unica procedura per più soggetti.

I requisiti per poter richiedere il visto sono i seguenti: essere un cittadino dei paesi idonei a Visa Waiver Program (l’immagine sotto vi mostra quali sono); aver in programma un viaggio di durata inferiore ai 90 giorni; essere in possesso di un passaporto elettronico in corso di validità e di una carta di credito accettata (sul sito trovate i dettagli).

Una volta verificata la vostra idoneità siete pronti a compilare il modulino online con il quale vi verrà chiesto di rispondere a semplici e precise domande su di voi, quello che fate e da dove venite. Niente di più.

Suggerimenti importanti:

non dimenticate mai di inserire eventuali secondi nomi nei dati anagrafici, ovviamente corrispondenti a quanto riportato sul passaporto;
quando vi verrà richiesto l’indirizzo americano presso il quale soggiornerete, di norma viene inserito l’hotel, appartamento o bed and breakfast in cui pernotterete la prima notte (ad esempio in un viaggio itinerante). Se volete cercare un hotel direttamente in loco o non avete ancora prenotato nulla da casa non c’è problema: selezionate la destinazione UNKNOWN.
Leggete attentamente ogni domanda e rispondete con sincerità e completezza.
Se vi siete recati, dal 1 marzo 2011 in avanti , in uno dei seguenti paesi: Siria, Iraq, Iran, Sudan, Libya, Somalia e Yemen, il vostro Esta non verrà approvato in via ordinaria e dovrete esperire una apposita procedura presso l’Ambasciata o consolato americani per ottenere un vero e proprio visto.

Una volta compilato il form vi verrà richiesto il pagamento con carta di credito e verrete reindirizzati ad una pagina che riporta il numero della vostra richiesta di autorizzazione, con l’indicazione che essa verrà processata in 72 ore.

In realtà già dopo poche ore potrete entrate nello stesso sito e verificare lo stato della vostra domanda inserendo il numero di riferimento. Scaricate l’autorizzazione con esito positivo, stampatela e portatela con voi durante tutto il viaggio, per ogni evenienza. Difficilmente vi verrà chiesto di esibirla in aeroporto, perchè già dal vostro passaporto gli ufficiali verificano in tempo reale che siete in possesso di autorizzazione, ma qualche pignolo c’è sempre e noi ci faremo trovare pronti.

Non vi resta che partire!

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente articolo.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CollezionoMiglia © 2019 – 2021