La notizia che tutti stavamo aspettando, non solo per riprendere in mano la nostra libertà di spostamento, ma anche per ricominciare piano piano a viaggiare: è ormai ufficiale l’approvazione del regolamento del Green Pass Europeo!
Vediamo per sommi capi cosa cambia e come questa notizia fresca fresca impatterà sui nostri spostamenti nei prossimi mesi.

Intanto chiariamo la tempistica: l’entrata in vigore del Green Pass è prevista per il primo luglio e lo scopo è sostanzialmente quello di facilitare gli spostamenti all’interno dell’Unione Europea.
Le persone munite di Green Pass potranno spostarsi tra gli stati membri senza limitazioni legate a test (tamponi pre-partenza) o quarantene, oltre che poter partecipare ad eventi speciali, come ricevimenti, ricorrenze e feste, senza necessità di tampone preventivo.

Come ottenerlo: possono richiedere il Green Pass coloro che si trovano in una di queste situazioni:
1) risultino completamente vaccinati
2) risultino clinicamente guariti dal Covid
3) abbiano effettuato un tampone con risultato negativo nelle 48/72 ore precedenti l’ingresso nel paese di destinazione.

Riguardo al punto 1, devono essere trascorsi 14 giorni dalla data di inoculazione della seconda dose di vaccino (per Pfizer, Moderna e Astrazeneca) o dall’unica dose prevista (Janssen).
Al punto 2: si considera guarito chi è in possesso di un certificato che dimostri la presenza di anticorpi Sars Covid e un tampone positivo che non sia più vecchio di sei mesi.
Per il punto 3, ovvero per tutti coloro che non sono nè vaccinati, nè guariti, resta l’opzione tampone rapido (nelle 48 ore precedenti) o molecolare ( 72 ore prima). In questo caso non è chiaro se il tampone rapido sia universalemente accettato, o se possa lasciare spazio ad ulteriori misure da parte degli stati membri. Il tutto dovrebbe chiarirsi a giorni. Nel dubbio, farei un molecolare !

Quanto dura: la validità è di 12 mesi.

Come funziona: il Green Pass sarà disponibile sotto forma di QR code, oppure in formato cartaceo. Per quanto riguarda l’Italia il QR code si potrà scaricare da fascicolo sanitario online, oppure tramite App come Immuni. Le modalità sono in via di definizione e i chiarimenti da parte del ministero sono imminenti.

Per verificare puntualmente quali sono le regole di ingresso nel paese è comunque sempre consigliabile consultare il sito viaggiaresicuri.it sia perchè ogni paese può imporre ulteriori misure per tutelare la propria popolazione, sia perchè la situazione epidemiologica può variare molto velocemente.

Aspettiamo fiduciosi le ultime news, per rimetterci in testa qualche bella vacanza tra Italia ed Europa, siete pronti?

Tutti i diritti sono riservati. E’ vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti in questo articolo.

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CollezionoMiglia © 2019 – 2021